Posted on Lascia un commento

L'inverno del triatleta

Inverno Triatleta

L’inverno per noi triatleti è sempre un dramma, allenarsi quando fuori fa freddo, piove o addirittura nevica è sempre un bel problema.

Negli ultimi anni tante innovazioni tecnologiche ci sono venute incontro, parlo ovviamente dei ciclomulini con annessi simulatori sempre più realistici ed avvincenti, che hanno reso le classiche sedute sui rulli un po’ meno noiose.

Almeno così mi dicono, perché io per tante cose sono ancora un po’ “vecchia scuola”, e ancora sono legato al mio vecchio rullo di 15 anni fa, che trasforma ogni seduta lì sopra come la Stanza dello Spirito e del Tempo di Dragon Ball, dove un giorno sulla terra corrispondeva ad un intero anno lì dentro!! 

Ad essere onesti non è molto allenante pedalare in questo modo, perché i rulli difficilmente simulano una pedalata realistica, servono giusto per muovere la gamba.

Per quelli come me le alternative sono poche, o ti prendi tutto il freddo del mondo, o emigri in qualche zona climaticamente più calda.

Anche qui mi scontro con la mia “pigrizia”. Fra i tanti difetti che ho, c’è quello di essere estremamente legato a casa mia, alle mie cose, alla mia routine e alla mia vita quotidiana in pratica; non riesco, forse non riuscirò mai a fare interi periodi di tempo lontano.

È un mio limite, lo so, quindi al massimo mi concedo 10/15 gg a Cipro fra gennaio e febbraio. Magari altri 10 gg in Basilicata a dicembre, ma devo essere proprio ispirato. Per chi come me fa di questo sport una professione effettivamente può essere limitante, ma tant’è!

Ormai sono diventato amico del freddo e delle pioggia, a parte con la neve esco praticamente sempre, ed a metà dicembre inoltrato sono orgoglioso di non aver ancora dovuto tirare fuori i rulli!!

Alla fine mi ripeto che 4/5 ore con freddo e pioggia possono essere equiparate a 7/8 ore con clima perfetto, l’importante è crederci!!

E poi se il clima in gara fosse estremo come a Riccione anno scorso, almeno sono preparato!!


Please follow and like us:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.